11ª EDIZIONE  23 | 24 | 25 APRILE 2022

Tema di Floracult 2022 è La Memoria e L’Innovazione, tema ambizioso di grande attualità che vede la Natura assoluta protagonista: è la madre che guida, è la guida che insegna ed indica la via giusta per la salvezza del nostro mondo.

La Memoria, attraverso il ricordo e la forza della tradizione, e la Biodiversità, con la complessa mescolanza di molte specie vegetali, costruiscono ed alimentano una nuova cultura, presupposto indispensabile per ogni Innovazione sostenibile e tecnologicamente avanzata.

Le piante e gli alberi sono testimoni di una memoria per noi inaccessibile, il mondo vegetale è un mondo innovativo quasi perfetto perché antico, sta a noi tutti conoscerlo e rispettarlo.

Sfoglia il programma completo in pdf

PROGRAMMA

EVENTI E PRESENTAZIONI

Sabato 23 aprile ore 10.30
Il presidente del Parco di Veio Giorgio Polesi presenta la Nuova Mappa escursionistica dell’area protetta, una rete sentieristica di oltre 100 chilometri dei quali 27 di via Francigena. Alla presentazione partecipano oltre al direttore Danilo Casciani, i sindaci della Comunità del Parco e i membri del Consiglio Direttivo dell’Ente. Saranno presenti anche i tecnici della Geo4map che hanno realizzato la mappa. L’incontro proseguirà con una gita all’arco Etrusco e alla fonte di Re Carlo, due bellissimi reperti archeologici all’interno della tenuta de I Casali del Pino.

Sabato 23 aprile ore 12.30
TOLO Green
Ad Expò 2020, Dubai ha respirato grazie all’impianto di microalghe del Partner TOLO Green.
Il prof. Gilberto Gabrielli, l’ing. Federico Micheli e il Commissario Paolo Glisenti ci racconteranno la loro magnifica esperienza. Scopriremo cos’è la Spirulina, quali sono i suoi valori nutrizionali e come è nato SPIRI PLANT, l’integratore naturale per le piante.

Sabato 23 aprile ore 15.00
Quali saranno le piante del futuro, quali le specie più interessanti? Possono essere autoctone come le nostre piante mediterranee o alloctone come le tropicali. Dobbiamo come sempre guardare e imparare dalla natura, grande e unica maestra. Coordinati da Elisabetta Margheriti ne parlano due giovani promesse del settore: Luca Ricchiuti con le sue piante tropicali e sub tropicali e Paolo Gullino con le piante innovative.

Sabato 23 aprile ore 16.30
Antonio Girardi e Cristiana Favretto racconteranno la loro esperienza in PNAT, il team di progettazione coordinato da Stefano Mancuso. In Pnat, architetti, designers e botanici collaborano per utilizzare al meglio le incredibili capacità delle piante. Piante come sensori, come modello per l’innovazione, come depuratori dell’aria: sono solo alcuni dei loro campi di attività. Presenteranno anche la versione domestica della Fabbrica dell’Aria Stomata che utilizza le piante come straordinari filtri per rimuovere gli inquinanti atomosferici.

Domenica 24 aprile ore 10.30
Lombrichi, cicale, farfalle, uccelli… ci insegnano a proteggere e difendere le nostre piante, dall’osservazione del loro comportamento l’uomo ha messo a punto innovazioni tecnologiche all’avanguardia per cercare di ricucire quei fili della natura che abbiamo spezzato. Di questo scrive,
con la sua straordinaria capacità di raccontare, l’entomologo Gianumberto Accinelli nel suo ultimo libro Dagli animali s’impara.

A seguire
Sara De Zucco, biologa naturalista specializzata nella riproduzione e coltivazione di piante erbacee della flora italiana, illustra il suo progetto di Flora Naturale attualmente in corso d’opera nella campagna romana. Il giardiniere appassionato viene accompagnato in un percorso ideale di creazione di ecosistemi dinamici entro i confini di casa propria e, sulla base di poche basilari nozioni di ecologia vegetale, impara a controllare e dirigere il dinamismo insito in un Giardino Vivente.

Domenica 24 aprile ore 12.30
Gaetano Giunta, Segretario Generale della Fondazione di Comunità Messina, racconterà l’esperienza in corso nel Parco della Bellezza e della Scienza di Roccavaldina (ME) e i primi risultati della ricerca scientifico-tecnologica sulle nuove bioplastiche ottenute dalla trasformazione di scarti alimentari dell’olio e delle trebbie del birrificio Messina. La Fondazione ha recuperato, con processi di rigenerazione urbana e territoriale, territori abbandonati e degradati, trasformandoli in Parchi della Bellezza e della Scienza tematici incentrati sulla necessità di contrastare le diseguaglianze e i processi di cambiamento climatico.

Domenica 24 aprile ore 15.30
Annamaria Molteni, insegnante e pedagogista, accompagnata da una sua piccola allieva. Non solo i dinosauri appassionano i bambini ma anche la storia delle piante e degli alberi prima dell’arrivo dell’uomo. Trasmettere la conoscenza delle piante con i loro incredibili meccanismi di diffusione e di sopravvivenza è qualcosa che dobbiamo trasmettere alle nuove generazioni. Il tronco di un albero sembra immenso ad un bambino, insegnargli ad alzare gli occhi, a cercare la cima, a domandarsi quanto tempo fa è nato, lo legherà per sempre alla natura e farà sì che sappia rispettarla e viverla con naturalezza.

Domenica 24 aprile ore 17.00
Cristiano Godano e Lagash (al secolo Luca Saporiti), chitarrista e bassista dei Marlene Kuntz, racconteranno Karma Clima, un progetto a tappe in tre residenze montane, che diventerà un nuovo album di “elettronica suonata”, nato dal dialogo ravvicinato con i fan e dagli input creativi delle comunità locali, un concept musicale che ingloba visioni di riqualificazione e recupero della memoria culturale dei territori e affronta il tema globale del degrado ambientale.

Lunedì 25 aprile ore 10.30
Incontro con l’architetto Paolo Portoghesi le cui opere hanno fatto la storia dell’architettura post moderna italiana. Negli ultimi anni concentra la sua attenzione su quella che Le Corbusier chiama geoarchitettura, un’architettura umanistica che rispetti sette criteri fondamentali: imparare dalla natura, confrontarsi con il luogo, imparare dalla storia, impegnarsi nell’innovazione, attingere alla
coralità, tutelare gli equilibri naturali e contribuire alla riduzione dei consumi.

Lunedì 25 aprile ore 12.00
Per festeggiare il suo fortunato romanzo La foglia di Fico. Storie di alberi, donne, uomini Antonio Pascale racconterà la lunga storia del mondo attraverso le piante, gli unici organismi che mettono in comunicazione terra e cielo, assorbono sostanze nutritive dalla terra, le portano in alto e
grazie alla fotosintesi producono amido e lignina, acqua e ossigeno. Osservando le piante si scopre che assomigliano agli uomini e alla loro vita intricata più di quanto avremmo mai potuto credere.

Lunedì 25 aprile ore 15.00
Per accompagnare i ragazzi nella scoperta della natura, è necessario fare emergere tutte le loro curiosità, ascoltare tutte le loro domande e spingerli a cercare da soli risposte che li soddisfino.
La conoscenza si costruisce tramite la ricerca, l’indagine, l’osservazione, la discussione.
Questo è lo spirito che anima i libri di Bruno Cignini, zoologo, e Anna Parisi, fisico, rivolti ai ragazzi per coinvolgerli nelle loro passioni di ricerca.

Lunedì 25 aprile ore 16.30
Come i tre porcellini? No grazie! E se invece vi parlo di una casa con una struttura di legno antisismica, con muri spessi mezzo metro, super coibentata, che respira, sana, naturale, senza umidità, pochissime spese per riscaldarla in inverno, meno ancora per rinfrescarla d’estate? É la casa costruita dall’architetto Sergio Sampaolo in cui vive magnificamente bene e della cui esperienza racconterà anche per quanto riguarda l’aspetto tecnico della costruzione.

Lunedì 25 aprile ore 17.30
La prof.ssa Diana De Santis del Dipartimento per l’innovazione nei sistemi Biologici Agroalimentari e Forestali, Università degli studi della Tuscia di Viterbo, ci accompagnerà alla scoperta del cartamo, Carthamus tinctorius, tra storia e innovazione dove il passato diventa motore per il futuro. Una pianta affascinante dai mille utilizzi e molteplici qualità per conoscere un nuovo benessere psicofisico.

EVENTI PERMANENTI

TOLO Green, società fondata nel 2009 da Gilberto Gabrielli, nasce dalla passione per l’ambiente e l’impegno di dare un contributo positivo ai cambiamenti climatici in corso nel Pianeta.
A Floracult condivideranno e dimostreranno come si coltiva la Spirulina.

Sedute e Seduti
Sedute e Seduti: pause d’arte nei giardini, nei parchi, lungo i sentieri, sosta per riflettere, osservare, ascoltare il respiro della natura. Un whorkshop ed esposizione d’arte contemporanea frutto di una consolidata partecipazione di studenti e artisti
dell’Accademia di Belle Arti di Roma della Scuola di Scultura guidati dalla docente Oriana Impei con la collaborazione delle prof.esse Alessandra Porfidia e Patrizia Bisonni.

Sedute impossibili esposizione curata da Marijcke von Der Maden
Undici artisti che espongono le loro opere all’aperto sul prato per un contatto diretto con il paesaggio ed il pubblico.

Brochure

Brochure

Comunicato stampa

Comunicato stampa

Nop Only Plants
Il primo articolo della Carta dei Diritti delle Piante di Stefano Mancuso recita “La Terra è la casa comune della vita. La sovranità appartiene ad ogni essere vivente”. Spesso la nostra vita frenetica ci fa ignorare quanto le nostre azioni, in nostri usi e costumi influenzino il resto intorno a noi. Il nostro è un lavoro di sensibilizzazione per avere ancora piùchiaro che coesistere sostenibilmente e rispettare il Mondo è l’unica soluzione per la vita, l’evoluzione e il progresso.

BMW i è l’innovazione
Nella Sala Polifunzionale dei Casali del Pino saranno in esposizione due vetture BMW della gamma elettrica.
La sostenibilità è uno dei valori fondamentali di BMW Group ed è anche alla base della sua strategia di sviluppo prodotto: BMW e MINI offrono già oggi la più ampia gamma di veicoli elettrificati, elettrici e ibridi plug-in, gamma che entro il 2025 arriverà ad una ancor più ampia offerta di 25 modelli elettrificati.

Marco Scaccia Zekiyan
Unique Mirrors
I suoi specchi in vetro sono realizzati con un’antichissima tecnica, un processo di ossidazione completamente naturale.
Specchi che nascono dalla natura in cui la bellezza diviene un ordine a cui obbedire.
Lo specchio è un mezzo dove vederci e vedere il mondo attraverso un riflesso: “abbandona la tua necessità di codificare e perditi all’interno di un riflesso di cui non hai memoria ma di cui sei figlio”, questo l’incipit della sua ricerca.

Il Sedicente Moradi
Attraverso lo studio e la sperimentazione sul tema del paesaggio dialoga con la natura e con ciò che essa offre, abbraccia la filosofia della street art ed elimina ogni infrastruttura tra l’opera e l’osservatore finale. Il legno diventa il medium con cui realizza creature che si confrontano con l’ambiente in cui sono inserite: figure familiari riconoscibili che interagiscono con il paesaggio e con chi quel paesaggio lo vive. Le sue istallazioni sono realizzate quasi sempre sul posto dopo una frequentazione e comprensione dell’ambiente, con i suoi pochi arnesi. Il resto è incontro.

Biodiversità e adattamenti, piante e animali in evoluzione
Alessandro Rosati e Mario Coral interpretano il tema di Floracult: l’adattamento ai cambiamenti ambientali di molte specie animali e vegetali è la chiave per evitare l’estinzione della loro e della nostra specie.
Con loro collabora Myosotis, una società cooperativa sociale che si propone di stimolare la crescita sociale e culturale degli individui attraverso esperienze interattive, per piccoli e adulti.

Flò Fiori
Flò, il laboratorio creativo di Bologna che da 20 anni si occupa di progettazioni floreali scenografiche per eventi pubblici e privati.
Nel corso degli anni l’attività si è evoluta specializzandosi anche nella realizzazione di progetti di verde ornamentale con piante esemplari ed una selezione di vasi di design contemporaneo e di produzione artigianale per interni, giardini e terrazzi.
Nei giorni della manifestazione saranno attivi laboratori creativi dedicati alla decorazione della casa e della tavola con gli elementi della natura: fiori, piante ed altri materiali originali.

PNAT, la Fabbrica dell’Aria con il sistema Stomata che utilizza le piante come filtro per rimuovere gli inquinanti atmosferici. Una soluzione ecosostenibile per la depurazione degli ambienti interni.

Margherita Grasselli
Camilla in Rosso
La tecnica di lavoro di Margherita Grasselli è quella dell’argilla raku. Camilla è una delle sue tante bambine, creatura dolce e delicata che incanta. Come le altre sue compagne, Camilla non ha un volto, ma tutte hanno movenze leggere e composte. “…Ogni scultura di bambina con la sua apparente fissa inespressione vi parlerà in modo diverso, quando sarete prossimi ad accostarle per me sarà uno specchio in cui in qualche modo si rifletterà il vostro volto”.

AFV Collezioni Vini Anna Fendi Venturini
Anna Fendi, con la preziosa collaborazione di Pino Tedesco e di esperti professionisti, propone una selezione di 23 etichette. Vini di qualità frutto di una meticolosa ricerca a tutela della nostra salute ed espressione dell’incommensurabile patrimonio vinicolo italiano. Presente in questa edizione di Floracult lo straordinario “Lamè”, Prosecco Superiore Brut Valdobbiadene DOCG, ed una novità, il nuovo distillato “Opaline”, Grappa di Prosecco, da servire ghiacciata nelle serate d’estate e da gustare assieme agli straordinari formaggi de I Casali del Pino.
Allestita nello spazio adiacente, Iconic Baia Blu, la pergola bioclimatica di Collezione Nove nata dalla collaborazione tra Anna Fendi e Christian Grande: un piccolo gioiello per la protezione solare, capace di caratterizzare fortemente lo spazio.
Inoltre, all’ingresso, gli straordinari allestimenti floreali del Floral Designer Andrea Patrizi.

LABORATORI E LEZIONI

Mastro Valerius, le mani nella terra… libero invito al divertimento e alla sperimentazione con l’argilla.


Laboratorio di Stampa Vegetale
per grandi e piccoli a cura di Laura Firmani che con l’Associazione Fiori e Forchette insegna a preparare ed ad usare colori naturali con le piante che si trovano intorno a noi.


Laboratorio di decorazione floreale
Domenica 24 ore 12.00
EDFA, Ente di Decorazione Floreale per Amatori, propone corsi formativi teorico-pratici attraverso lo studio storico della decorazione floreale occidentale.
La decorazione floreale avrà come tema la Memoria e l’Innovazione.


Laboratorio di apicoltura
Domenica 24 aprile dalle 17.00 alle 18.30
Api Romane, l’associazione che promuove l’apicoltura urbana, invita ad un viaggio alla (ri)scoperta dei nostri sensi attraverso una degustazione dei mieli sotto la guida di socie iscritte all’Albo di Esperti di Analisi Sensoriale del Miele.


Laboratorio didattico per bambini
Lunedì 25 aprile ore
Reimmissione in natura di animali selvatici.
“Costruiamo una mangiatoia per gli uccelli!”
É l’invito che la sezione Lipu Roma rivolge ai bambini che visiteranno Floracult, un laboratorio didattico per scoprire la biodiversità urbana costruendo una mangiatoia per gli uccelli con materiale di riutilizzo.


Per ogni Laboratorio rivolgersi al Banco delle Informazioni